Uno dei più importanti e conosciuti Bookmaker inglesi William Hill, ha perso nei giorni scorsi ha perso l’appello in tribunale in Inghilterra contro il leader del Betting Exchange, cioè Betfair che riguardava il pagamento anche per le piattaforme di Betting Exchange del contributo per l’ippica.
L' ippica per Betfair è il primo mercato in assoluto con controvalori enormi scambiati ogni giorno sulla piattaforma. Basti ricordare che ogni corsa ha un controvalore medio scambiato superiore ai 200.000 pounds e arriva nei concorsi ippici più importanti anche a 5/6 milioni di pounds.
La Horserace Levy Board aveva stabilito nel 2011 che i clienti delle piattaforme di betting exchange, e quindi Betfair, Betdaq etc non dovevano trattenere il prelievo sulle giocate da versare come contributo al funzionamento dell' ippica inglese, cosi come avviene invece per le giocate fatte sui bookmakers tradizionali.
La sentenza di appello stabilisce quindi che Betfair, e di conseguenza le altre piattaforme di betting exchange, non devono pagare questo contributo. William Hill invece è stata condannata a pagare  metà delle spese legali a Betfair, e una parte delle spese del processo di appello.

© Copyright 2020 Betting Exchange ® Marchio registrato e di proprietà di Gianluca Landi Piva 01460210113. E' vietata qualsiasi duplicazione e plagio del sito. Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica Privacy Policy | Cookie Policy
Realizzazione siti internet - Christopher Miani